sei il visitatore N° 268642

Vediamo come fare per rendere RC l' U31 in scala 1:144 della Revell, in modo passo passo.

per prima cosa bisogna costruire il wtc o scafo resistente, nel quale alloggeranno l'elettronica, le batterie, e tutto il necessario per l'operatività RC. Come sempre la soluzione più funzionale è quella di utilizzare un tubo di plexiglass o cmq trasparente (per poter vedere all'interno) chiuso alle estremità con due tappi a tenuta impermeabile. La tenuta dei tappi è fondamentale per garantire limpermeabilità anche in condizioni di pressione interna o di depressione.

scegliamo l' immersione statica; il modello quindi sarà in grado di immergersi e di riemergere anche stando fermo, grazie alla spinta di galleggiamento negativa controllata dal radiocomando. ( L'immersione dinamica viceversa è quella che sfrutta la spinta idrodinamica della velocità per l'immersione, ma lo scafo risulta sempre dotato di spinta positiva). Per ottenere l'immersione statica optiamo per il sistema RCABS. si tratta di un sistema estremamente efficace che attraverso una piccola pompa dell'aria gonfia un contenitore elastico esterno al wtc aumentando così il volume all'interno dello scafo nautico ottenendo un aumento della spinta positiva (la legge di archimede dice: un corpo immerso in un liquido riceve una spinta di galleggiamento positiva pari al peso del liquido spostato). Gonfiando il contenitore esterno attraverso la pompa il modello emerge e all'interno del wtc si crea una depressione. un elettrovalvola controllata dal radiocomando consente di far rifluire l'aria contenuta nel contenitore esterno nel tubo del wtc ottenendo così l'immersione del modello Va da se che il modello a contenitore d'aria sgonfio affonderà. I tappi devono essere a tenuta in mododa evitare l'infiltrazione di acqua nel wtc "aspirata" dalla depressione stessa.

Per la realizzazione del wtc per prima cosa misuriamo lo spazio disponibile all'interno dello scafo nautico; optiamo per un tubo di plexiglass di 40 mm di diametro esterno. Con il tornio ricaviamo dal pieno i due tappi con l'appposita scanalatura per la guarnizione. a questo punto si passa all'inerimento all'interno del wtc di tutti gli elementi necessari: motore e gearbox necessari per la rotazione dell'elica; due miniservi per il controllo del timone di direzione e dei timoni di profondità, il regolatore di giri del motore, lo switch per il controllo della pompa e dell'elettrovalvola di ritorno, la ricevente 4 canali, il vtail mixer per i timoni ad X e le batterie. L parte poppiera del wtc viene forata per alloggiarvi gli elementi di guarnizione che consentono di trasmettere all'esterno il moto rotatorio per l'elica e i controlli per i timoni. Il tappo prodiero incorpora il tubo di collegamento del contenitore esterno dell'aria.

una volta realizzato il wtc e collaudato l'impermeabilità si tratta di alloggiare il wtc stesso nello scafo nautico, consentendo le normali operazioni di manutenzione. La prima cosa da fare è stabilire come avere accesso all'interno dello scafo nautico e come consentire il collegamento fra le aste di comando che escono dal wtc ai timoni, e l'asse dell'elica. Vi sono varie soluzioni, la più comoda è quella del taglio verticale dello scafo in due metà. Questa soluzione tuttavia pur essendo molto pratica per la manutenzione ha come rovescio della medaglia l'inestetismo del taglio, che se anche viene praticato in corrispondenza di una pannellatura dello scafo comunque ha delle grosse difficoltà nell'essere eseguito in modoche non si veda.

Nel mio caso ho optato per una soluzione diversa: Lo scafo fornito nel kit è già separato in due metà, diviso per la lunghezza, alle due metà unite vanno poi sovrapposte le parti superiori del ponte, che si appoggiano su un sottoponte ottenuto dall'unione dei due semiscafi, e la parte terminale prodiera . Ho pensato così di mantenere le due metà separate, unendole con una striscsia di plastica flessibile nella parte inferiore e utilizzare la parte prodiera e il due segmenti del ponte come elementi di "serraggio" della chiusura. in questo modo, tolti detti elementi lo scafo si apre in due a mò di libro, consentendo l'introduzione del wtc.Pe consentire il funzionamento dei timoni ad X la parte poppiera, che alloggia gli assi dei timoni è stata segata ed incorporata con una delle due metà.
















Copyright © 2017 Bilanciozero | All Rights Reserved